Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio

Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio
Il nuovo libro di Luca Leone, nelle librerie e negli store online. Compralo su www.infinitoedizioni.it

giovedì 8 settembre 2011

BOSNIA EXPRESS, in libreria la terza edizione aggiornatissima (e con copertina nuova)!


Carissimi,
con immenso piacere vi annuncio che sta arrivando in libreria la terza edizione del mio “Bosnia Express. Politica, religione, nazionalismo, mafia e povertà in quel che resta della Porta d’Oriente”.
Il libro, uscito in prima edizione nell’ottobre 2010, è aggiornato ad agosto 2011 e presenta tutte le principali novità avvenute in Bosnia Erzegovina negli ultimi dodici mesi, inclusa la ferale notizia dell’apertura – il 2 luglio 2011 – del primo McDonald’s bosniaco a Sarajevo.
Grazie per la vostra attenzione e a presto

Luca Leone

La casa editrice Infinito edizioni
presenta la terza edizione del libro
BOSNIA EXPRESS
Politica, religione, nazionalismo, mafia e povertà
in quel che resta della Porta d’Oriente
(pag. 160, € 12,00)

di LUCA LEONE
Terza edizione

Prefazione di Sabina Langer
Introduzione di Riccardo Noury
Presentazione di Francesco De Filippo
Postfazione di Enisa Bukvic

Un viaggio che vi farà conoscere un Paese incredibile

Nella sua terza edizione – in libreria da pochi giorni – “Bosnia Express” continua il viaggio nell’interminabile dopoguerra della Bosnia Erzegovina, raccontando minuziosamente l’involuzione politica e sociale di un Paese alla deriva, privo da ormai un anno di un governo e lasciato pressoché a se stesso.

Oggi, tre lustri dopo la fine della guerra, il Paese è in mano a politici corrotti, alle mafie che ripuliscono il denaro sporco nel settore immobiliare e nelle banche occidentali e arabe, a gruppi stranieri che giorno dopo giorno esigono il pagamento di un dazio infinito, il cui peso ha avuto origine nella guerra del 1991-1995.

E, poiché al peggio non vi è mai fine, oggi la Bosnia è assediata e vinta persino in uno dei settori che fino a pochi mesi fa sembrava un suo punto di forza invincibile, la gastronomia, con l’apertura, nel luglio 2011, del primo McDonald’s nazionale e l’immagine patetica dei politici in fila, panino in mano, all’inaugurazione del ristorante del “re degli hamburger”, per rimediare la miseria di un virgolettato sui giornali il giorno dopo.

Bosnia Express è il viaggio in un Paese deragliato, con un ritardo strutturale di quarant’anni, ridotto economicamente e culturalmente in ginocchio e squassato dai nazionalismi e dalle contrapposizioni di credo, ma ciò nonostante capace di destare molti appetiti. E di sorprendere.

“Luca Leone non ci consegna un libro, ci dà uno schiaffo. Lui che bosniaco non è ha il candore di indignarsi ancora davanti alle fosse comuni terziarie di Srebrenica, di arrabbiarsi per le scorie tossiche colate a picco dai francesi nel lago di Buško, di commuoversi davanti alla splendida natura bosniaca, anche se ancora da sminare e forse solo per questo non contaminata, appiattita sotto una coltre di malta, strappata per far largo a torri di hotel”. (Francesco De Filippo)

“L’espressione o lo stato d’animo di Luca Leone è quello del disinganno, della disillusione nei confronti di un Paese che ha girato le spalle a se stesso, in un post-conflitto nel quale denaro, successo e crimine hanno rapidamente preso il posto della giustizia, della verità e della solidarietà”. (Riccardo Noury)

Vi consiglio di leggere questo libro, perché parla di un Paese speciale, la Bosnia Erzegovina, ed è scritto da una persona speciale. (Enisa Bukvić)

Con il patrocinio di Amnesty International, Ipsos-Acli, Adl-Zavidovici, Associazione per i popoli minacciati, Adottando, Fondazione Alexander Langer, Molisesorriso.


L’autore
Luca Leone, giornalista e saggista, laureato in scienze politiche, è nato nel 1970 ad Albano Laziale (Roma). Ha scritto e scrive per diverse testate. Ha firmato, tra gli altri, i saggi Il fantasma in Europa. La Bosnia del dopo Dayton tra decadenza e ipotesi di sviluppo, Il Segno, 2004; Anatomia di un fallimento. Centri di permanenza temporanea e assistenza (a cura di), Sinnos, 2004; Srebrenica. I giorni della vergogna, Infinito edizioni, 2005 (tre edizioni); Uomini e belve. Storie dai Sud del mondo, Infinito edizioni, 2008.
Per contattarlo: lu.ne@libero.it