Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio

Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio
Il nuovo libro di Luca Leone, nelle librerie e negli store online. Compralo su www.infinitoedizioni.it

giovedì 4 agosto 2016

Eden, James Rollins e gli autogrill...

Un paio di giorni fa l'amico sceneggiatore e scrittore di grande sensibilità Daniele Zanon mi ha mandato una piccola e inaspettata e-mail che mi ha fatto molto piacere. Un messaggio asciutto, come è la sua bella prosa, sul mio ultimo libro, EDEN, il mio secondo romanzo, frutto di quasi quindici anni di scrittura e riscrittura e accolto freddamente in giro (fuorché nelle fiere del libro, dove va a ruba), come accade oggi a qualsiasi tipo di letteratura che non sia figlia della produzione americana tradotta dai "grandi" editori nostrani. Nulla di nuovo e di inatteso, però è normale che dispiaccia. Comunque, mi scrive Zanon:

Ciao Luca
in questi giorni ho letto il tuo romanzo. Come già mi svelavi tu, ricorda altri romanzi, fra Conan-Doyle e, oggi, James Rollins. Rollins in particolare ne ha parecchie di cose su questa falsa riga. Quello che però ha "Eden", e che Rollins si sogna, è una prosa davvero magnifica. Le lunghe descrizioni dei luoghi, delle situazioni, delle emozioni sono davvero intense e ben curate. Parole belle, insomma, belle da leggere. Dovrebbe stare in ogni autogrill, se riesci a prenderlo come un complimento, al posto di altri romanzi d’avventura che non valgono il costo della carta. 
ciao ciao

Daniele

Ecco, questa è una recensione bella. Soprattutto per uno che nella vita ha divorato Conan-Doyle ma non ha mai, pervicacemente, voluto saperne di leggere Rollins!