Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio

Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio
Il nuovo libro di Luca Leone, nelle librerie e negli store online. Compralo su www.infinitoedizioni.it

lunedì 24 ottobre 2016

Caporetto, 24 ottobre 1917: i misteri sulla battaglia più conosciuta della Grande Guerra

Che cosa è successo esattamente a Caporetto, il 24 ottobre 1917? Quel che si dice è che l’esercito italiano, impreparato a una guerra difensiva e duramente provato dalle precedenti undici battaglie dell’Isonzo, non resse lo sfondamento austriaco. E fu la disfatta.
In realtà, alcuni giorni prima di quel fatidico disastro uno o più disertori dell’esercito austriaco fornirono i dettagli del piano d’attacco austriaco allo stato maggiore italiano. Ma quelle informazioni non furono prese in considerazione dal generale Luigi Cadorna e dagli altri ufficiali italiani. Parte di quel che accadde dalle 2,00 della notte del 24 ottobre 1917 è ancora oggi avvolto nel mistero. Lì però c’erano dei testimoni. Tra cui Nina, una ragazzina di 17 anni. Che racconta la sua versione in Nina nella Grande Guerra che non è semplicemente un romanzo, ma è un pezzo fondamentale della storia d’Italia.
“Questo libro è un thriller caleidoscopico sospeso tra storia e memoria”. (Dario Ricci)

Il libro
Titolo: Nina nella Grande Guerra
Autore: Daniele Zanon
Prefazione di Vasco Mirandola, introduzione di Valerio Curcio, postfazione di Dario Ricci
pag. 192 - € 14

L’autore
Daniele Zanon
(1972), sceneggiatore e regista, vive e lavora a Padova. Collabora con molti studi di produzione video, si occupa di didattica del fare cinema nella realtà della scuola superiore e ha lavorato in ambienti educativamente critici come il carcere minorile e le comunità di recupero. Laureato in Scienze Religiose, insegna in un liceo della provincia di Padova. Con la nostra casa editrice ha pubblicato MASS GAMES. FUGA DALLA COREA DEL NORD, NINA NELLA GRANDE GUERRA e IL BATTAGLIONE BOSNIACO (con Valerio Curcio).