Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio

Višegrad. L'odio, la morte, l'oblio
Il nuovo libro di Luca Leone, nelle librerie e negli store online. Compralo su www.infinitoedizioni.it

lunedì 3 ottobre 2016

Referendum in Repubblica serba di Bosnia, i risultati ufficiali

Causa trasferta lavorativa balcanica è stato impossibile completare l’informazione sull’esito del referendum svoltosi lo scorso 25 settembre nella Repubblica serba di Bosnia (Rs) a proposito della proclamazione del 9 gennaio come festa nazionale. Completiamo ora l’informazione.
L’affluenza alle urne è stata del 55,75 per cento degli aventi diritto, quindi il quorum è stato raggiunto. Il 99,81 per cento dei votanti si è espresso per il sì. I dati sono stati diffusi dalla Commissione elettorale della Rs.
Va ricordato altresì che alle votazioni non erano presenti osservatori, il che da più parti ha suscitato e suscita dubbi sulla veridicità dei risultati. Le liste elettorali fornite dalle autorità della Rs risultano errate o almeno incomplete, poiché gli aventi diritto al voto risulterebbero 1.219.395 mentre secondo i dati del recente censimento avrebbero dovuto essere 1.228.423. La festività, inoltre, è stata già considerata incostituzionale dalla Corte costituzionale bosniaco-erzegovese. A tal proposito, il presidente della Rs è stato chiamato a deporre dinnanzi alla Procura generale di Sarajevo ma si è rifiutato di farlo.